Il vino eleva l’anima e i pensieri,

e le inquietudini si allontanano dal cuore dell’uomo.

(Pindaro)

Azienda



Gaetano Tomasi

L’Azienda Agricola Casello Bondoni, oggi equilibrato connubio fra storia e modernità, si trova tra i comuni di Desenzano del Garda e di Sirmione. È composta da un nucleo abitativo con torretta adiacente al settore di produzione vinicola, un’ampia sala eventi e una cantina interrata. Al suo interno si trova un vasto magazzino e la sala dei processi di vinificazione. Ha un’estensione di 25 ettari ed è circondata da vigneti delle seguenti tipologie: Trebbiano di Lugana, Marzemino, Cabernet, Chardonnay. Vi si producono diversi tipi di ottimo vino tra cui: Lugana, Marzemino, Chiaretto e alcune grappe come la Grappa di Lugana con un ottimo rapporto qualità prezzo.


Cenni Storici

Dopo la battaglia di San Martino e Solferino, anche ricordata come battaglia del 24 Giugno 1859, che pose fine alla seconda guerra di indipendenza italiana, ricordata in Italia per essere il primo passo verso l’unità nazionale italiana, e ricordata in tutto il mondo per aver ispirato la creazione della Croce Rossa Internazionale, la zona in cui si trovava lo stabile diventò zona di confine tra Lombardia e Veneto. Essendo comparsa già nel primo catasto austriaco rialente al 1845 con la denominazione di “casetta”, dal 1859 al 1865 è stata dimora delle cosidette guardie doganali (reparto paramilitare del Regno d’Italia, inizialmente alle dipendenze delle Regie dogane, con compiti di vigilanza confinaria, doganale e di concorso in tempo di guerra, alla difesa dello Stato) quindi prese il nome di ”Casello” quando venne abitata dalla famiglia Bondoni. Nel 1914 la gestione passò a Michelangelo Tomasi, coltivatore e allevatore, il quale successivamente passò l’incarico al nipote Marco che continua con passione, attenzione e dedizione l’opera del nonno.


Verso gli anni ’80 subentrò una nuova generazione guidata dal figlio Gaetano. Ad oggi l’azienda è gestita e abitata dalla stessa famiglia.





Territorio



Casello Bondoni - Territorio
Passando in mezzo a uno dei luoghi turistici più belli del nord Italia, un crocevia di vigneti e uliveti, di cantine e residence, di colori luminosi, fragranze e sapori, si stenterebbe oggi a credere che l’antica “Lucana” (il cui etimo potrebbe derivare proprio dal latino lucus, bosco) fosse anticamente un luogo selvaggio e acquitrinoso, una boscaglia paludosa che solo un alacre lavoro secolare di disboscamento, certificato a partire dal Quattrocento, avrebbe provveduto a bonificare. Racchiusa nel magico quadrilatero gardesano che ha nei comuni di Sirmione e Pozzolengo i propri apici verticali, e in Desenzano e Peschiera quelli orizzontali (il quinto comune è rappresentato da Lonato), la denominazione Lugana si sviluppa lungo la piana morenica a sud del lago di Garda, a cavallo di due province (Brescia e Verona) e di due regioni (Lombardia e Veneto). È una pianura nobile, contraddistinta da fertili suoli di matrice argillosa. Sono argille stratificate di origine morenica e di natura sedimentaria, prevalentemente calcaree, ricche di sali minerali, dal carattere difficile: compatte, dure e inviolabili quando c’è siccità, molli e fangose con la pioggia. Ma sono proprio queste argille, che nella fascia più collinare si fanno via via più sabbiose, e quindi depositarie del patrimonio organolettico del Lugana: corpo e calore, acidità e sapidità nell’ossatura strutturale del vino. La campagna circostante, “culla climatica” perfetta per accudire e valorizzare le peculiarità dei vigneti, nasconde un terreno la cui storia geologica risale a 200 milioni di anni fa. È il connubio di queste terre antichissime e argillose con un vitigno autoctono a dare origine a un vino bianco straordinario: il Lugana.




Cantina



Gioiello di tecnologia e avanguardia, l’ampia cantina interrata è il simbolo di un’azienda che trae energia vitale dalla sua capacità di rinnovarsi. Costruita nel 2000, la cantina è dotata di attrezzature di moderna concezione adatte a tutelare la qualità e la tipicità del vino. Impianti per la vinificazione e l’imbottigliamento ad alto contenuto di tecnologia aiutano produrre vini di qualità, fatti secondo tradizione. La raccolta manuale dei grappoli, la spremitura, la fermentazione controllata e l’affinamento in barrique e in botti segna le fasi di un percorso produttivo rimasto immutato nel tempo.




I nostri vini



Contattaci


Informazioni di contatto

Azienda Agricola Casello Bondoni di Gaetano Tomasi
Via Casello Bondoni 1
25015 Desenzano del Garda (BS) - Italia

info@casellobondoni.it

Tel / Fax +39 030 99 06 827

Lasciaci un messaggio